Fate del bene

sorrisi da brazza

Un dato di fatto: diventare ricercatore non è facile. Molti sono i motivi per cui si decide di intraprendere questa strada ma io l’ho fatto per poter almeno cercare di migliorare la vita a qualcuno, anche solo con un sorriso strappato da una speranza in più.

Di sorrisi ne ho avuti dai bimbi che vedere in foto e che sono sotto le cure dell’associazione onlus “Amici dei Bambini e delle Mamme di Makoua”

Ho fatto poco per loro, ma è una speranza. Mi sono limitata, insieme alla preziosa collaborazione con il Dott. Alberto Pagani, ad analizzare l’Artemisia annua che loro coltivano in Congo, determinandone il contenuto del principio attivo: l’artemisinina. Perché è così importante l’Artemisia annua per loro? Leggete la lettera di ringraziamento che le volontarie Paola e Maria Grazia hanno scritto e lo capirete.

Gentile dott.ssa Pollastro,

siamo Paola e Maria Grazia, le due volontarie che operano a Brazzaville per l’Associazione ‘Amici dei Bambini e delle Mamme di Makoua’.

La scorsa settimana abbiamo ricevuto dall’Italia i risultati delle analisi da lei svolte sul campione di Artemisia Annua Anamed coltivata qui a Brazzaville grazie all’impegno di uno dei responsabili dei Centri Orfanotrofi che seguiamo, papà Didier, che è agricoltore.

Purtroppo non può vedere ‘dal vivo’ la gioia che abbiamo provato, noi e papà Didier, nell’apprendere che il lavoro delicato e complesso (era la nostra prima esperienza!) svolto durante diversi mesi, ha dato un esito finale eccellente e per nulla scontato! Vorremmo però provare, almeno per iscritto, a dirle che cosa questo significhi per noi e per il nostro progetto e, in maniera semplice, ma profonda, a ringraziarla per il contributo fondamentale che anche lei ha apportato con il suo lavoro.

Nei nostri pensieri, nei nostri progetti e nei nostri desideri, l’utilizzo del the di Artemisia rappresenta un’opportunità del tutto nuova e straordinaria per prenderci cura dei molti bambini accolti nei Centri Orfanotrofi che accompagniamo. Ogni anno i casi di malaria che si verificano sono innumerevoli e i bambini devono essere sottoposti a trattamenti farmacologici che, sebbene efficaci, presentano non pochi effetti collaterali e costi talvolta elevati (il sistema sanitario quaggiù è interamente a pagamento…dal semplice paracetamolo…al filo di sutura per gli interventi chirurgici!). Così, senza nessuna velleità da ‘salvatori del mondo’, ma con l’umiltà e la creatività di chi vuole bene e cerca di trovare sempre nuove soluzioni alle difficoltà che incontra con quanto ha a disposizione, la prospettiva di curare in maniera naturale e a costi più che contenuti i bambini, ci è parsa un’opportunità degna della nostra attenzione e di tutto il nostro impegno!

E allora, dopo mesi di studio e di lavoro concreto sul campo (ma dovremmo dire, meglio, direttamente nel campo!!!), tra piantine, acquazzoni, mancanza d’acqua e talee…eccoci giunti fino a lei!

Siamo consapevoli di essere ‘giovani’ del mestiere e che la realizzazione del nostro progetto richiederà ancora tempo, investimenti, aggiustamenti e, probabilmente, qualche errore e altre difficoltà. Ma i primi risultati, che lei ha contribuito anche scientificamente a mostrare e validare, sono più che incoraggianti e ci danno la spinta e l’energia necessaria per procedere nel percorso intrapreso!

A lei, Federica, che un po’ insieme a noi e per noi si è ingaggiata in questa avventura con la sua professionalità, il suo impegno e, crediamo, anche con grande passione vorremmo allora arrivasse il nostro grazie di cuore! E’ un grazie che contiene il nostro lavoro quotidiano, le mani impastate di terra e di speranza di papà Didier, la bellezza e la fatica di questo Paese, che abbiamo il privilegio e la fortuna di conoscere e abitare giorno dopo giorno. Ma soprattutto è un grazie che contiene trecento sorrisi, altrettanti sguardi vispi e intelligenti, che vogliono vedere lontano e infinite corse a piedi scalzi e braccia spalancate…è la vita di tutti i ‘nostri’ bambini! E’ semplicemente…grazie!

Per ora, l’augurio di una buona prosecuzione del lavoro e delle sue attività, in attesa, chissà, di potersi magari anche incontrare e ringraziare dal vivo!

Un caldo e speciale saluto da Brazzaville,

Paola, Maria Grazia…e la grande ‘famiglia’ di quaggiù!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...